202014Ott
Il reinserimento lavorativo dopo GCA: tra limiti e limitazioni

Il reinserimento lavorativo dopo GCA: tra limiti e limitazioni

Obiettivo primario della riabilitazione sociale è di suppportare la persona ad ottenere la migliore integrazione e partecipazione sociali consentite dalla malattia. In quest’ottica il diritto al lavoro diviene fondamentale non solo come strumento di autorealizzazione ma anche come promotore della propria autonomia e dignità personale.

È noto che le persone reduci da GCA presentano menomazioni cognitive, comportamentali e motorie complesse che ostacolano grandemente il ritorno al lavoro. Se da una parte il rientro al lavoro è influenzato  da variabili intrinseche come fattori pre-morbosi, funzionamento cognitivo globale e stato emotivo dall’altro l’ambiente può facilitare o ostacolare il reinserimento in ambito lavorativo.

Per questo motivo Progettazione si impegna costantemente per assicurare continuità nel tempo di un’attività di tutoraggio individuale e flessibile per supportare  il mantenimento  del posto di lavoro, con particolare attenzione  anche alle variabili emotive e alle difficoltà di adattamento spesso presenti nel rientro al lavoro. Ma non basta.

Altro aspetto cruciale è che i percorsi di reinserimento siano adattati non solo alle abilità della persona, ma anche alla domanda e alle esigenze lavorative attuali fornendo competenze sempre più spendibili sul mercato del lavoro. Negli anni le attività scelte dalla cooperativa sono passate da attività prevalentemente manifatturiere (imbustaggi, imballaggi, assemblamenti) ad attività di segretariato, gestione siti, newsletter e di un negozio di e-commerce su e-bay.

Nonostante i continui rinnovamenti delle attività nei percorsi occupazionali-lavorativi da parte della nostra cooperativa, il numero di inserimenti realizzati è diminuito da un 25% sui pazienti in carico nel  2007 (con utilizzo di corsi professionalizzate FSE e disponibilità aziendali pre-crisi) ad un a  4% dello scorso anno, dati verosimilmente influenzati dalla profonda crisi socio economica che ci vede protagonisti.

Sembra chiaro che oggi gli indici di buona possibilità di recupero nella vita di tutti i giorni, incluso il lavoro, collidono con le risorse sociali, politiche ed economiche disponibili.

Per maggiori consultare il sito internet:

http://www.traumacranico.net/riabilitazione-2/servizi-bergamo/reinserimenti-lavorativi/

Share Button